Guida a I Ching
La storia
L'origine de I Ching (in cinese "La Legge") risale così indietro nel tempo che non è possibile documentarla con sicurezza. Inoltre molti saggi cinesi contribuirono a trascritture diverse, ora aggiungendo ora togliendo.
Una prima traccia la troviamo durante il regno dell'Imperatore Fui, che regnò in Cina dal 2852 al 2737 Avanti Cristo. Egli inventò gli otto trigrammi che sono alla base de I Ching, ed elaborò una prima tecnica di consultazione dell'oracolo.
Fui fu una figura molto importante e fra le sue invenzioni figurano anche la pesca a strascico, l'allevamento degli animali e l'allevamento dei bachi da seta.
Altri personaggi che hanno contribuito alla nascita ed allo sviluppo de I Ching sono stati il Re Wen Wang (circa 1150 a.C.), Lao Tzu (circa 600 a.C.), autore anche del "Tao Te Ching", e Confucio (circa 551-479 a.C.). Le filosofie di questi ultimi due personaggi hanno influenzato molto I Ching, rispettivamente con il Taoismo ed il Confucianesimo.
Ed infine, nelle trascrizioni seguenti appare l'influenza spirituale, etica e filosofica, che deriva dalla diffusione del Buddhismo in Cina.
  >> La struttura